Micro di Avvento 2018 / C110 – Stop alla malnutrizione in Sud Sudan

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail

Micro in collaborazione con Genova con l’Africa Onlus

CONTESTO
In Sud Sudan fame significa molto di più di uno stomaco vuoto. I dati del Programma Alimentare Mondiale (Onu) parlano del 40% della popolazione (5 milioni di persone) bisognosa di assistenza alimentare. I soggetti più vulnerabili sono le donne in gravidanza e in allattamento e i bambini tra i 6 mesi e i 5 anni. In proposito, l’Unicef parla di oltre 250.000 bambini sud sudanesi che soffrono di malnutrizione acuta grave. Un numero che è più che raddoppiato dall’inizio della crisi interna al Paese scoppiata nel 2013. La fame indebolisce sensibilmente il sistema immunitario. Senza il nutrimento adeguato, i bambini affamati sono particolarmente vulnerabili, diventano troppo deboli per combattere anche malattie curabili come il morbillo o un’infezione come la diarrea, che possono dunque divenire causa di morte. Purtroppo, inoltre, spesso la fame è ereditata e ciò significa che molti bambini nascono già sottopeso, a causa di un’insufficiente alimentazione materna, prima e durante la gravidanza.

OBIETTIVI
Vogliamo migliorare le condizioni di salute dei bambini e delle mamme dando sostegno al programma di cura e prevenzione nutrizionale materno-infantile avviato dal partner Arkangelo Ali Association all’ospedale di Marial Lou, unico centro sanitario nel raggio di 100 chilometri situato nella contea di Warrap, in Sud Sudan. Gli obiettivi intendono:

offrire servizi ambulatoriali e ospedalieri per la cura e il trattamento delle malattie connesse alla malnutrizione (tra cui anche la malaria); diffondere una maggiore consapevolezza sulle pratiche di allattamento e sull’importanza delle vaccinazioni; promuovere comportamenti igienico-sanitari nella preparazione dei cibi; prevenire le malattie nei nascituri attraverso una specifica assistenza prenatale.


DESTINATARI

400 bambini sotto i 5 anni malnutriti e bisognosi di cure nutrizionali terapeutiche e di contrasto a malattie connesse (malaria, infezioni respiratorie, diarree); 300 mamme in fase di allattamento; 100 mamme con complicazioni post-parto; 4.000 mamme destinatarie di un percorso di educazione alla salute del bimbo e della donna.


COME CONTRIBUIRE
Alcuni esempi di donazione possibili:

€ 40   Kit gravidanza sicura (vaccini, esami, vitamina A) € 40   Kit salute bimbo (vaccini, vitamina A, test HIV/malaria) € 100 Cure per la malaria € 150 Kit nutrizionale terapeutico (latte, biscotti, olio, riso) € 350 Kit salute e nutrizione mamma e bimbo (cibo, medicinali, vaccini, visite)


PER LE TUE DONAZIONI
Arcidiocesi di Genova – Caritas Diocesana
C/c: IT81 F061 7501 4000 0000 3364 480 – CARIGE
C/c postale: 14108161
Causale: MICRO C110 – SUD SUDAN