Come contribuire

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail

Modalità di versamento

Conto corrente postale
n° 14108161
Intestato Arcidiocesi di Genova Caritas Diocesana

Conto corrente bancario
IBAN: IT69U0306909606100000113059
Banca Intesa San Paolo
Intestato Arcidiocesi di Genova Caritas Diocesana

Conto corrente bancario
IBAN: IT81F0617501400000003364480
BIC: CRGEITGG040
Banca Carige – Sede di Genova
Intestato Arcidiocesi di Genova Caritas Diocesana

Contributi in contanti o a mezzo assegno bancario non trasferibile da recapitare presso la nostra sede.
Ai fini dei benefici fiscali non sono valide le offerte in contanti.

 

DONAZIONE IN MEMORIA

Con una “Donazione in memoria” puoi ricordare una persona cara scomparsa compiendo un’opera di carità e solidarietà.

Note per la deducibilità delle offerte

Per le offerte in denaro la cui destinazione finale siano ONG (Organizzazioni Non Governative) titolari di progetti in paesi in via di sviluppo, la legge 35/2005 art. 14 consente la deducibilità fino al 10% del reddito complessivo dichiarato per le donazioni in denaro o in natura effettuate sia da persone fisiche che società o enti anche non commerciali, con un massimo di dedicubilità pari a € 70.000 annui. In alternativa rimane operante la vecchia normativa (art. 10 e art. 100 T.U.I.R.). Tale opportunità è resa possibile dalla stretta collaborazione con la Caritas Italiana e la C.L.M.C. (Comunità Laici Missionari Cattolici).  Per ulteriori informazioni mettersi in contatto con gli uffici della Caritas (tel. 010 2477015/18 – segreteria@caritasgenova.it).

Per le sole imprese, a norma dell’art. 100 T.U.I.R, le erogazioni liberali a favore dell’Arcidiocesi di Genova Caritas Diocesana sono deducibili dal reddito d’impresa fino ad un ammontare pari al 2% del reddito dichiarato.

La Caritas rispetterà la volontà del donatore nella destinazione dell’offerta.

Le offerte pervenute con causali generiche saranno utilizzate per le necessità più urgenti.