Coronavirus. Disposizioni per il servizio alle persone nel disagio

CORONAVIRUS.
DISPOSIZIONI PER IL SERVIZIO QUOTIDIANO ALLE PERSONE NEL DISAGIO PRESSO
- I CENTRI DI ASCOLTO VICARIALI E LO SPORTELLO DI ACCOGLIENZA DELLA CARITAS DIOCESANA
- LE MENSE PROMOSSE DALLA CARITAS DIOCESANA
- I SERVIZI DELLA FONDAZIONE AUXILIUM 
 
 
A seguito dell'Ordinanza Regionale sulle disposizioni sanitarie di prevenzione rispetto al Coronavirus, Caritas Diocesana di Genova comunica che, dalla giornata di ieri,  Lunedì 24 Febbraio, fino a Domenica 1 Marzo, nei servizi sottoindicati si osserveranno le seguenti disposizioni al fine di garantire l'aiuto alle persone nel disagio e al tempo stesso evitare occasioni di assembramento, tutelando le persone accolte, i volontari e gli operatori sociali. 
 
Pertanto: 
 
- i Centri di Ascolto Vicariali e lo Sportello di Accoglienza Caritas rimarranno chiusi ma sarà indicato per ogni Centro e per lo Sportello un numero di telefono attraverso il quale verranno filtrate le richieste ed accordati appuntamenti solo in presenza di effettive emergenze;
 
- le Mense promosse dalla Caritas dispenseranno pasti in asporto
 
- le accoglienze notturne gestite dalla Fondazione Auxilium resteranno aperte senza soluzione di continuità nell'arco delle 24 ore. Al fine di rafforzare la salute dei presenti, verranno temporaneamente sospese le dimissioni e le nuove accoglienze; 
       
- il servizio docce e l'accoglienza pomeridiana presso l'Area Persone Senza Dimora di Auxilium verranno limitati a chi è già ospitato nelle accoglienze notturne e fa parte del sistema di continuità assistenziale, così da rafforzare la qualità dell'igiene personale dei presenti. 
 
Queste sono le disposizioni in emergenza, in attesa di ogni ulteriore sviluppo coordinato con i soggetti pubblici e del privato sociale per garantire la massima assistenza possibile anche a quanti non trovano posto in accoglienze specifiche.

Caritas Diocesana: "Incontri di Quaresima" a S. Pietro in Banchi

 

Per prepararci alla Pasqua, Caritas Genova propone due incontri nel tempo della Quaresima, sosta per la riflessione e la preghiera nel cammino personale e comunitario.

I due appuntamenti, dalle ore 17 alle ore 18, centrati sul Vangelo della Domenica e condotti da don Marino Poggi, direttore della nostra Caritas, si tengono presso la Chiesa di San Pietro in Banchi (Piazza Banchi, Centro Storico) e sono aperti a tutti.


Giovedì 5 Marzo 2020

Questi è il Figlio mio, l’amato:

in lui ho posto il mio compiacimento. Ascoltatelo. (Mt, 17,5)


Giovedì 19 Marzo 2020

Tu, credi nel Figlio dell’uomo? (Gv, 9,35)

 

 

 

  

Emergenza Freddo 2020: CERCHIAMO VOLONTARI!

Ogni anno, nei mesi invernali, sosteniamo l'Accoglienza Notturna per l'Emergenza Freddo presso il Monastero dei Santi Giacomo e Filippo, in San Fruttuoso.

L'obiettivo è togliere dalla strada quante più persone possibile e offrire loro una sistemazione notturna al caldo. Sono già molti i volontari, sia donne che uomini, che "coprono le notti" e ci aiutano a portare avanti questo servizio. Sono molti ma non bastano! Se vuoi aggiungerti anche tu e offrire la tua disponibilità, CONTATTACI SUBITO!
Il tuo aiuto sarà davvero molto prezioso per tanti!

L'accoglienza notturna di emergenza è attiva tutte le notti, da Dicembre a Marzo, con una disponibilità di 28 posti - di cui 4 riservati a donne - presso i locali de "La Casetta", in San Fruttuoso, nel complesso del Monastero dei Santi Giacomo e Filippo, della Fondazione Auxilium.

Centri di Ascolto Vicariali. I dati 2019

 

Durante il 2019 nei 34 Centri d’Ascolto della Diocesi si sono presentate 7.270 persone di cui 5.404 sono state prese in carico; 1.865 sono state le persone che hanno ricevuto solo informazioni veloci o che non hanno accettato o non hanno potuto seguire un progetto di promozione sociale. Le persone aiutate anche con un contributo economico sono state 3.795, il 70,2% del totale delle persone prese in carico. 

Leggi tutto

 

1° Gennaio 2020. Giornata Mondiale della Pace

MESSAGGIO DI PAPA FRANCESCO

LA PACE COME CAMMINO DI SPERANZA:
DIALOGO, RICONCILIAZIONE E CONVERSIONE ECOLOGICA

 

1. La pace, cammino di speranza di fronte agli ostacoli e alle prove

La pace è un bene prezioso, oggetto della nostra speranza, al quale aspira tutta l’umanità. Sperare nella pace è un atteggiamento umano che contiene una tensione esistenziale, per cui anche un presente talvolta faticoso «può essere vissuto e accettato se conduce verso una meta e se di questa meta noi possiamo essere sicuri, se questa meta è così grande da giustificare la fatica del cammino».[1] In questo modo, la speranza è la virtù che ci mette in cammino, ci dà le ali per andare avanti, perfino quando gli ostacoli sembrano insormontabili.

LEGGI TUTTO

III Giornata Mondiale dei Poveri. Tappa di un cammino.

Sabato 16 e Domenica 17 Novembre anche la Diocesi di Genova ha celebrato la III Giornata Mondiale dei Poveri. Come noto, non si tratta di una ricorrenza da vivere in modo estemporaneo, l’occasione per “fare qualcosa di buono per i poveri” ma è l’opportunità per verificare e rilanciare la quotidiana relazione personale e comunitaria “con” i poveri, a partire dalla considerazione della propria povertà, illuminata da Gesù. È tappa di un “cammino in continuità - ha sottolineato S.E. il Card. Angelo Bagnasco, nell’omelia pronunciata presso il Santuario di Virgo Potens, sabato sera -, il cammino della Diocesi nel servizio di carità e il cammino dei fratelli bisognosi di sostegno verso una vita autonoma e dignitosa”. In quest’ottica si leggono le due iniziative a carattere diocesano che hanno segnato la Giornata: l’inaugurazione di una nuova Opera-Segno per l’accoglienza di tre persone presso il Santuario di Virgo Potens, sabato 16, e i tre pranzi di Domenica 17 cui hanno partecipato circa 500 persone, presso il Monastero dei SS. Giacomo e Filippo, la Casa della Giovane e la Parrocchia delle Vigne. Inoltre, in molte parrocchie e presso realtà che si dedicano al servizio dei poveri, si sono svolti pranzi simili, con l’intento di fare comunità con le persone in difficoltà nei singoli territori.

21/23 Novembre 2019: 15° edizione di Mondoinpace a Palazzo Ducale!

"Mondo in Pace - Fiera dell'Educazione alla Pace" torna dal 21 al 23 novembre 2019 a Palazzo Ducale - Sala del Munizioniere con la 15° edizione dal titolo: “Simili e diversi. Complessità e bellezza del vivere insieme”. L'iniziativa è promossa dal nostro Laborpace, che dal 2005 ha saputo far crescere costantemente questa manifestazione, ormai un autorevole riferimento nel campo della educazione alla pace. Il programma, come sempre ricco di appuntamenti, incontri, mostre, laboratori, spettacoli, è disponibile sul sito dedicato www.mondoinpace.it.

CN 228. La speranza dei poveri non sarà mai delusa

Il nuovo numero di Caritas Notizie (228 - Settembre 2019) racchiude il Messaggio di Papa Francesco per la III Giornata Mondiale dei Poveri (17 Novembre) e offre alcuni spunti di riflessione a partire dai suoi temi principali. L'obiettivo è aiutare a vivere questa Giornata non come una ricorrenza ma come conferma di una relazione continua, personale e comunitaria con i poveri.

Scrive nell'editoriale don Marino Poggi, direttore Caritas Genova e Vicario alla Carità della diocesi: "Come amiamo i poveri che incontriamo? La premessa indispensabile per crescere in questa relazione è un incontro di sguardi, è il rispetto l’uno dell’altro, senza bugie. Le Giornate Mondiali dei Poveri sono state pensate in questa prospettiva: un cammino per rendere migliore l’incontro tra chi ha e chi ha meno".

In questo numero parliamo anche dell'Accoglienza Notturna "Fassolo", del Servizio di Convalescenza Protetta "Il Basilico" e del progetto di recupero delle eccedenze alimentari "Ricibo".

 

Sommario

INSERTO SPECIALE
Messaggio di Papa Francesco per la III Giornata Mondiale dei Poveri

Dio e la nostra storia di intollerabile disparità
di don Marino Poggi

Si scrive "Giornata" ma si legge "giornate"!
di Gigi Borgiani

Quel segno tangibile per i poveri che sono io
di don Francesco "Fully" Doragrossa

Il volontariato cristiano e il vero bisogno
di Rosanna Girani

E inoltre: 

Stranieri, regolari, su una strada
di Giulia D'arrigo

Quella dimora che siamo noi stessi
di Emanuele Barisone

Ricibo, la rete genovese per il recupero delle eccedenze alimentari
di Mirco Mazzoli

Andare incontro al futuro. L'Ass. don Piero Tubino e il suo mandato
di Silvana Piccinini

 

Tutti in classe. Sostieni le famiglie in difficoltà con i costi della scuola

 

Per il quarto anno Caritas Genova, in collaborazione con i Centri di Ascolto Vicariali, promuove il progetto "Tutti in classe" in previsione dell'anno scolastico 2019/2020, per il sostegno alle famiglie in difficoltà che fanno fatica ad affrontare i costi della scuola per i loro figli. 

Con la tua donazione potremo aiutare queste famiglie ad acquistare materiale scolastico e i libri di testo, perché la promozione della persona e di una società più giusta inizia dai banchi di scuola.

Clicca su COME CONTRIBUIRE e ricorda che puoi disporre subito una donazione on line tramite il DONA ORA. 

Ricorda di indicare sempre la causale: "Tutti in classe 2019/20" 

I 10 anni del Punto Ristoro "Don Lino ai Bröxi"

DI LUCIA FOGLINO

Un invito a pranzo che dura da 10 anni
Il 3 giugno 2009, nella sala dell’Associazione don Lino ai Bröxi, per la prima volta un gruppo di persone pranzava insieme, ed era un mercoledìL’idea era nata in seguito a un progetto molto semplice, senza alcuna pretesa: perché non mangiare insieme, una volta alla settimana? E la domanda è stata rivolta alle persone che, a vario titolo, frequentavano i Centri d’Ascolto della zona, all’epoca due, uno presso la Parrocchia di S. Giovanni alla Costa e uno presso la Parrocchia di Santa Croce.

“Mangiare insieme”, non “andare alla mensa”. Questa è stata la motivazione dell’invito. Non era intento di nessuno infatti creare un luogo dove dare da mangiare a qualcuno che, anche solo momentaneamente, si trovava in difficoltà. Era piuttosto desiderio degli operatori creare un momento di convivialità dove, tra una pastasciutta e un arrosto, poter festeggiare insieme compleanni e festività, parlare di hobby e desideri, coltivare amicizie o farne di nuove. Il “Punto Ristoro don Lino ai Bröxi” è nato così, modesto ma tenace frutto di un più ampio progetto che ha visto protagoniste 10 periferie di altrettante città italiane.  

Contatti

Via Canneto il Lungo 21/1A, 16123 Genova

Tel 010 2477015/18

Fax 010 2476854

Mail: segreteria@caritasgenova.it

Orario al pubblico: dal lunedì al venerdì ore 9 - 12.30