• SCN 2017. Giorgio: "Ci sta perché rimanere fermi non è una soluzione!"

    di Giorgio

    Quando mi alzo la mattina so di andare a fare qualcosa di importante, qualcosa che non tutti hanno la fortuna di poter fare, ho l'opportunità di far sorridere delle persone che purtroppo nella loro vita di sorrisi ne hanno avuti ben pochi. In sorriso può cambiarti la giornata o a volte la vita. Il Servizio Civile è un’esperienza che ti fa crescere come persona e ti fa capire quanto sia importante agire, essere presenti e decisi a cambiare il futuro. Non state fermi, agite, questa è una opportunità che non va sprecata.

  • SCN 2017. Federica: "Ci sta perché c'è un mondo dentro e uno fuori"

    di Federica

    Ci sta per mettersi in gioco
    Ci sta per affrontare le situazioni
    Ci sta per esserci ogni giorno
    Ci sta perché si impara a capire
    Ci sta perché ci sono strade per tutti
    Ci sta perché abbiamo un mondo dentro e un mondo fuori

  • SCN 2017. Caterina: "Ci sta, perché no?"

    di Caterina

    Nella vita di ogni giovane ci sta un anno trascorso condividendo con altri situazioni distanti dal proprio vissuto, che possono solo arricchire!

  • SCN 2017. Alice: "Ci sta perché ti cambia"

    di Alice

    Ho scelto di dedicare un anno della mia vita a piccole persone dalle grandi doti. In mezzo ai bambini sono cresciuta tanto anche io; in mezzo alle mamme ho appreso qualcosa sulla genitorialità. È una grande ricchezza per me avvertire il cambiamento positivo che il servizio sta esercitando sulla mia vita. Penso che anche per te possa essere un’occasione di crescita in più.

     

  • SCN 2017. Eliana: "Ci sta perché contano più i fatti che le parole"

    di Eliana

    Un giorno decisi di mettere alla prova le mie capacità. Avevo sentito dire che il Servizio Civile Nazionale era un qualcosa che poteva aiutarmi. E’ stata una scelta principalmente personale, avevo bisogno di esprimermi in un altro linguaggio, quello dei fatti. Così mi sono rivolta in Caritas, che ha saputo indirizzare la mia scelta di servizio verso l’Area Persone Straniere di Auxilium, scelta della quale sono molto soddisfatta. Inizialmente pensavo che sarebbe stato impossibile instaurare relazioni dentro il centro, che non sempre sono facili da gestire. Ma ci vuole poco: un gesto, un saluto, una pacca di conforto a coloro che nella vita cercano un po’ di dignità. Vorrei consigliare di fare questa esperienza perché il Servizio Civile vuol dire rimboccarsi le maniche ed agire nelle diverse situazioni.

  • SCN 2017. Lissette: "Ci sta perché ti offre una nuova visione del mondo"

    di Lissette

    Sono sempre stata un po’ particolare, più volte mi è stato detto che sono troppo selettiva. Quando mi trovo in un ambiente nuovo osservo con attenzione ciò che mi circonda, gli oggetti, l’arredo. Se ci sono persone le studio in qualche modo… Quest’esperienza mi ha aiutato a lasciarmi andare, a compiere quel passo in più che mi ha permesso di mettere da parte un po’ di pregiudizi e mi ha dato appunto una nuova visione del mondo. Se vogliamo, uno sguardo che oggi percepisco come meno severo e meno critico. Sarebbe sbagliato dire che in questi mesi mi sono limitata a conoscere persone nuove o ad ascoltare storie drammatiche. Credo che sia più corretto dire che ascoltando storie di viaggi, io stessa ne ho intrapreso uno. Ci sta di brutto!

  • SCN 2017. Irene: "Ci sta perché mette in gioco la tua persona"

    di Irene

    “Ci sta” perché puoi fruire della bellezza di una parentesi di umanità con cui forse non ti saresti mai rapportato.
    “Ci sta” perché stimola ogni giorno la tua creatività, dato che ogni relazione che intessi serba in sé la possibilità di diventare un capolavoro.
    “Ci sta” perché anche tu, nel tuo piccolo, puoi operare qualcosa di grande per portare del bene dentro e fuori di te.
    “Ci sta” che impari ad accettare la negazione di un “grazie”, ad accogliere la sua entusiasta enunciazione e a pronunciarlo tu con tutta la gioia che hai nel cuore.
    “Ci sta” perché è il fine esercizio di ascoltare quanto ti viene raccontato e quanto ti viene celato.
    “Ci sta” che non ti sveli troppo di un’esperienza personale di cui tu, proprio tu, potrai dirmi di più.

     

  • SCN 2017. Nicolò: "Ci sta perché basta poco per donare un sorriso"

    di Nicolò

    Ho scelto un po’ per caso di fare il servizio civile. Ho sempre voluto fare qualcosa per aiutare il prossimo, ed improvvisamente si è palesata l’opportunità di farlo. Così ho deciso di prestare servizio in Caritas presso l’Area Persone Senza Dimora di Auxilium. Questa esperienza (che oserei definire proprio esperienza di vita) mi ha aiutato e mi sta aiutando a darmi una ridimensionata, a scendere dal piedistallo ma soprattutto ad entrare in contatto con un’umanità fatta di persone in difficoltà ma con un cuore grande, molto più grande di chi in difficoltà non è!!! Molto spesso sono proprio le persone senza dimora ad aiutare me, con la forza che trasmettono e con tutto quello che danno a livello emotivo. Ed io tento di fare di tutto per aiutare loro, specialmente per regalare un sorriso. Non dimenticherò mai il Natale passato in loro compagnia, le partite a calcetto o a briscola e la loro riconoscenza per le promesse mantenute. Fare il servizio civile ci sta perché ti cambia dentro, ti rende più umano e consapevole. Ci sta perché basta poco per donare un sorriso, ma quel sorriso può cambiare la giornata!

  • SCN 2017. Marta: "Ci sta perché scoprendo gli altri scopro me stessa"

    di Marta

    Sapevo già di volermi prendere cura delle persone quando ho deciso di diventare assistente sociale, ma vivendo questa esperienza ho capito di dover togliere la scrivania di mezzo per entrare meglio in relazione con l’altro.Con il servizio civile ho incontrato la svolta che prenderà la mia vita.

  • SCN Bando 2016. "Ci Sta!" Il racconto di Simone

    di Simone Fiore
    Durante il mio percorso di servizio civile, uno dei momenti più significativi è stato la Vigilia di Pasqua. Stavo passando una borsa ad un signore che si trova ad essere persona senza dimora; in risposta lui mi rivolge gli auguri di buona Pasqua e mi dice: “Grazie per tutto quello che fate per noi. Siete delle persone speciali”. 

  • SCN Bando 2016. "Ci Sta!" Il racconto di Moira

     

    di Moira Rimini
    Ciò che in qualche modo ha cambiato la mia vita è stata la scelta degli studi universitari in un’altra città, iscrivendomi a qualcosa di completamente diverso rispetto alle superiori: scienze politiche ad indirizzo relazioni internazionali. Ed è da qui che è nata anche la decisione di vivere il Servizio Civile in Caritas. 

  • SCN Bando 2016. "Ci Sta!" Il racconto di Camilla

    di Camilla Coldani
    Non credo tanto ai cambiamenti che sconvolgono la vita, alle imprevedibili inversioni di marcia e ai “basta da domani cambio tutto!”. Forse perché non ne sono capace. Se sono stata capace di fare delle scelte, queste le devo ad alcune fedeltà, che orientano un po’ la mia vita attuale. Scegliere tuttavia è anche confrontarsi con le proprie paure.

  • SCN Bando 2016. "Ci Sta!" Il racconto di Francesca.


    di Francesca Sammiceli
    Era un giorno come altri, uno di quei giorni che puoi definire “monotoni”'. Mi preparavo a fare le solite cose, come ad esempio mettermi due cuffie nelle orecchie per stare un po’ con me stessa. Mentre cambiavo canzone, ho riflettuto sugli attimi che stavo vivendo: non avevano uno sbocco, una semplice uscita che mi facesse vedere un briciolo di soddisfazione. 

  • SCN Bando 2016. "Ci Sta!" Il racconto di Emanuele.

    di Emanuele Barisone
    Una somma di piccole cose mi ha portato ad essere oggi al Monastero dei Santi Giacomo e Filippo di Auxilium, con le persone senza dimora: una voglia di cambiamento, il voler confrontarmi con uno dei disagi che vive la mia città, il voler far parte di una storia, la mia storia e la loro storia.  

  • SCN Bando 2016. "Ci Sta!" Il racconto di Andrea.

    di Andrea Ottonello
    Presto servizio in Caritas e presso l’Area Persone Straniere della Fondazione Auxilium che accoglie persone richiedenti asilo e rifugiate. Non ho un unico episodio particolare da raccontare bensì ne ho molti. Sono tutti quei momenti nei quali vedo la felicità negli occhi dei ragazzi con cui "vivo": sì, proprio la felicità dove pensi che non potrebbe mai essere.  
  • SCN Bando 2016. "Ci Sta!" Il racconto di Ylenia.

    di Ylenia Savina
    Avevo deciso di fare Servizio Civile una volta presa la maturità, ma non sapevo presso quale ente svolgerlo e in quale ambito. Facendo parte dell'Oratorio di San Filippo Neri ho avuto dei buoni consigli e alla fine ho scelto Caritas! Ma quale progetto scegliere? Questa scelta è stata facile dopo il 28 Gennaio 2015 quando è nato mio figlio. 

  • SCN Bando 2016. "Ci Sta!" Il racconto di Lucia.

    di Lucia Isolan
    Il primo giorno di servizio civile sono entrata, insieme alle mie due compagne di avventura, da una porta verde di ingresso con accanto un cartello colorato: “La Palma e Il Mandorlo”. Mi sono chiesta se la vista paradisiaca che c’era fuori, con lo splendente mare genovese e il verde del giardino, poteva essere lo specchio della casa alloggio. Per un attimo mi sono sentita confusa. Non sapevo in realtà che cosa mi aspettava. Mi ero buttata in una scelta di crescita per la mia vita, per donare un pezzo del mio tempo, di quella che sono. Ma in che modo?

Contatti

Via Canneto il Lungo 21/1A, 16123 Genova

Tel 010 2477015/18

Fax 010 2476854

Mail: segreteria@caritasgenova.it

Orario al pubblico: dal lunedì al venerdì ore 9 - 12.30