A quattro anni dal sisma del Centro Italia

Facebooktwittermail

Il 24 Agosto 2016 il Centro Italia venne colpito da un sisma a causa del quale 303 persone persero la vita, interi paesi vennero distrutti e molte comunità furono sconvolte. Ancora oggi quei paesi mostrano evidenti i segni materiali della distruzione. La rete Caritas è stata da subito accanto alle comunità colpite: già l’8 dicembre 2016 si attivò il gemellaggio tra le Caritas Liguri e Caritas Marche e presero avvio l’azione di ascolto e l’accompagnamento pastorale, accanto alle comunità parrocchiali e ai loro sacerdoti.

“In questi anni – scrive Caritas Italiana nella propria pagina Facebook – sono stati impegnati in totale 27,5 milioni di euro raccolti dalle offerte e dai fondi dell’8xmille, destinati ad interventi che hanno consentito l’allestimento di oltre 50 container abitativi, oltre 40 strutture polifunzionali (tra cui 33 centri di comunità e 4 strutture di accoglienza) e 7 tra servizi caritativi e spazi socio-pastorali. A questa prima fase ne è seguita un’altra di progettazione sociale, con l’erogazione di quasi 14 milioni di euro e altri 7 impegnati per ulteriori interventi, da realizzare al termine del percorso di formazione per gli operatori Caritas.”

(Nella foto: Matteo Lanza – secondo da dx – l’operatore che Caritas Genova inviò per l’Emergenza Centro Italia, insieme ad un gruppo di operatori inviati da altre Caritas diocesane)