30 Aprile / 14 e 28 Maggio - Gli incontri di Pasqua

Caritas Genova propone tre incontri di adorazione e preghiera sul Vangelo della Domenica, nel tempo di Pasqua.

Gli incontri, aperti a tutti e rivolti in particolar modo a chi opera in Caritas, Auxilium e negli enti che collaborano alla loro opera, si terranno il 30 Aprile, il 14 e il 28 Maggio, dalle 15 alle 16, presso la Chiesa di S. Pietro in Banchi

Conduce Mons. Marino Poggi, Direttore Caritas Diocesana di Genova

La Pace di Corsa 2019. Per portare aiuto ai bambini in Yemen

9° edizione per la corsa solidale di bambini e ragazzi delle scuole genovesi a favore dei loro coetanei in zone lontane del mondo, promossa dalle Caritas Diocesane di Genova, La Spezia e Ventimiglia-Sanremo.

Quest'anno, grazie anche alla collaborazione con l'ONG Intersos, l'obiettivo è sensibilizzare e raccogliere donazioni a favore dei bambini yemeniti, colpiti dalla guerra, in particolare per la prevenzione del colera, la distribuzione di kit igienici, la prestazione di cure mediche di base e di vaccinazioni
 

13 Aprile. Ricordiamo don Piero...

7 anni fa don Piero Tubino, storico direttore di Caritas e Auxilium, tornava alla casa del Padre (12 Aprile 2012). Come ogni anno l’Associazione don Piero Tubino promuove una giornata non solo per ricordarne la figura e l’opera ma per interrogare i problemi del presente con lo sguardo e l’appello evangelico a ‘fare qualcosa’, che don Piero ci ha insegnato in tanti anni di condivisione con i più poveri.

L’appuntamento è per Sabato 13 Aprile al Quadrivium (Piazza S. Marta 2) dalle 9.30 alle 12 per l’incontro “…A proposito di ponti, porti e porte”, promosso dall’Associazione don Piero Tubino in collaborazione con Caritas Genova, Fondazione Auxilium, Ufficio Migrantes Genova e Ordine Ligure dei Giornalisti. Don Luigi Ciotti, Nello Scavo (Avvenire), Don Giacomo Martino (Ufficio Migrantes), moderati dal giornalista Marcello Zinola, “proveranno ad aiutarci – spiega l’associazione sul suo sito – a rispondere agli interrogativi che come cristiani ci portiamo dentro, in questo difficile momento, e che si possono riassumere nella domanda rivolta da Dio a Caino: Dov’è Abele, tuo fratello?“.

Alle ore 12.30, nell’adiacente Chiesa di Santa Marta, S.E. Card Angelo Bagnasco, Arcivescovo di Genova, celebrerà la S. Messa

Ciclone Idai: l'intervento di Caritas per le popolazioni colpite nell'Africa australe

Il 14 e 15 Marzo il ciclone Idai ha colpito una vasta area tra Mozambico, Zimbabwe e Malawi causando oltre 200 vittime già registrate, anche se le stime parlano di più di 1.000 e distruggendo interi territori. "Complessivamente sono più di un milione e mezzo le persone colpite - fa sapere Caritas Italiana - centinaia di migliaia gli sfollati, case e edifici pubblici distrutti, strade bloccate con diverse zone ancora inaccessibili. Ancora una volta i Paesi più poveri subiscono le conseguenze peggiori dell’aumento di intensità e frequenza delle catastrofi ambientali, provocate anche dai cambiamenti climatici." In particolare, in Mozambico, la città costiera di Beira registra il 90% degli edifici distrutti o danneggiati

Le Caritas locali sono intervenute immediatamente, sostenute dalla rete di Caritas Internationalis. Caritas Italiana sta seguendo la situazione e ha attivato i propri conti correnti, per le donazioni a favore delle popolazioni colpite

(Foto: Joost Bastmeijer/Caritas)

CN 227. Educare la domanda, interrogare la risposta

Qual è il compito educativo della Caritas oggi? Il nuovo numero del CN - Caritas Notizie parte da questo interrogativo e attraversa i diversi settori in cui è attiva Caritas Genova (Osservatorio povertà, Promozione sociale, Emergenze, Giovani, Pace e Stili di vita).

"La Caritas - scrive don Marino Poggi, direttore di Caritas Genova - deve aiutarci ad ascoltare le domande autentiche di chi chiede aiuto e a dare risposte che non siano solo esaudire la richiesta. La strada maestra per capire è la povertà evangelica."

Trovano spazio in questo numero anche le Micro di Quaresima, le ultime iniziative promosse da Caritas, un quadro dei servizi della Fondazione Auxilium e l'annuncio dell'incontro e della S. Messa per ricordare don Piero Tubino, a sette anni dal suo ritorno al Padre 

Dossier Caritas Italiana. Siria, il coraggio del dialogo.

Si intitola “Beati i costruttori di Pace. Il coraggio del dialogo per una riconciliazione che parta dalle vittime” il 45° Dossier con dati e testimonianze (DDT) realizzato da Caritas Italiana, a 8 anni dall’inizio della guerra in Siria"Nonostante la Siria sia tuttora la peggiore crisi umanitaria dopo la seconda guerra mondiale - ricorda Caritas Italiana - da tempo è uscita dall’attenzione dell’opinione pubblica mondiale ed è drammatico ravvisare come non si veda più nessuna iniziativa a favore della pace e, tantomeno, della riconciliazione tra le parti."

L’83% della popolazione versa in condizione di povertà e si contano quasi 6 milioni di rifugiati e più di 6 milioni di sfollati interni. "Secondo una recente indagine del Dicastero per lo Sviluppo Umano Integrale - annota il Dossier - nei Paesi più toccati dalla crisi siriana e irachena (Siria, Iraq, Libano, Giordania, Turchia, Egitto, Cipro) l’intera rete ecclesiale nel biennio 2017-2018 è riuscita a mettere a disposizione circa 516 milioni di dollari, portando aiuto a 3,9 milioni di persone nel solo 2018. Caritas Italiana, dal 2011 ad oggi, ha avviato 63 progetti con un investimento complessivo di oltre 6 milioni di euro, provenienti da donazioni e dall’otto per mille alla Chiesa Cattolica". 

Leggi tutto su www.caritas.it

Tutti i 45 Dossier Dati e Testimonianze, di cui già 4 dedicati alla Siria in questi anni, sono scaricabili qui.

Dossier Caritas Italiana. "Paradisi perduti? Viaggiatori responsabili"

A 9 anni dal terribile terremoto che causò almeno 220 mila vittime, oltre 300 mila feriti e un milione e mezzo di senza tetto, Haiti torna al centro del nuovo Dossier con Dati e Testimonianze di Caritas Italiana dal titolo “Paradisi perduti? Viaggiatori responsabili per un turismo che sviluppa le comunità locali", dedicato al tema del turismo sostenibile e responsabile come potenziale in termini di crescita nel rispetto dell’ambiente e delle culture locali.

Approfondisci sul sito di Caritas Italiana
Tutti i Dossier con Dati e Testimonianze sono consultabili on line sempre sul sito di Caritas Italiana

Dossier Caritas Italiana: "Minori migranti, maggiori rischi"

Il 42° Dossier con Dati e testimonianze di Caritas Italiana è dedicato alla situazione dei minori, molti dei quali bambini, costretti a lasciare le loro terre in cerca di sicurezza e di futuro. In particolare, il dossier approfondisce i flussi verso l’Unione Europea e la situazione dei Balcani.

"Ogni giorno - scrive Caritas Italiana - 44 mila persone sono obbligate a lasciare le proprie case. I minori sotto i 18 anni di età costituiscono circa la metà della popolazione rifugiata – circa 30 milioni. 300 mila di questi sono minori non accompagnati registrati in circa 80 Paesi. " "Giunti in Europa, per vie illegali, molti di questi minori non accompagnati non ricevono le condizioni minime di assistenza necessaria, prima fra tutte la protezione da abusi e violenze. Mancano strutture di accoglienza adeguate, operatori qualificati in grado di assisterli, percorsi educativi pensati per loro che limitino il rischio di emarginazione e sfruttamento, interpreti e mediatori culturali in grado di facilitare le relazioni tra sistema di assistenza e minori. L’esito più preoccupante di questa inadeguatezza è il cosiddetto esercito degli invisibili o degli scomparsi. In particolare i minori non accompagnati arrivati in Italia poi diventati irreperibili sono 4.307, di ben 23 etnie diverse. Oltre quattromila bambini spariti, di cui non si sa più nulla, alcuni probabilmente rimpatriati, altri probabilmente fuggiti al compimento dei 18 anni."

Approfondisci qui gli interventi promossi da Caritas Italiana sul tema dei minori migranti

Tutti i Dossier con Dati e Testimonianze sono consultabili on line sul sito www.caritas.it 

Contatti

Via Canneto il Lungo 21/1A, 16123 Genova

Tel 010 2477015/18

Fax 010 2476854

Mail: segreteria@caritasgenova.it

Orario al pubblico: dal lunedì al venerdì ore 9 - 12.30